Bauhaus Home Gallery

Pulcinella, una tra le maschere più famose della Commedia dell’arte, con il suo aspetto funereo e bizzarro incarna l’animo del popolo napoletano. Pare che il nome derivi da “piccolo pulcino”, e che proprio come un pulcino sia nato da un uovo di gallina, animale sacro a Persefone, sposa di Ade e regina degli Inferi. La maschera napoletana quindi incarna la morte e le miserie umane, ma allo stesso tempo le scongiura grazie al suo cappello a forma di cono dell’abbondanza in riferimento alla cornucopia.

Testo critico Lorena Ponzo



Categories: B30- [MOSTRE COLLETTIVE- COLLECTIVE ART EXHIBITIONS]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: