Giacomo Manzù, Maschera bianca

Giacomo Manzù, Maschera bianca

Giacomo Manzù, Maschera bianca

Giacomo Manzù, (Bergamo 1908 – Ardea 1991)
Maschera bianca (Maschera femminile), 1937
Cera, cm 16 ca. x 12,5 x 9
Legato testamentario Aldo Rondo, 1997
Inv. 54806 

Maschera bianca appartiene ad un circoscritto nucleo di teste che Manzù plasma tra il 1936 e il ’37, a testimonianza del forte impatto esercitato su di lui dalla scultura di Medardo Rosso, vista a Parigi nel 1933. Si tratta di una serie di ritratti femminili in cera, di piccolo formato, caratterizzati da diversi accenti cromatici, in cui lo scultore si preoccupa di cogliere le espressioni dei volti attraverso una diversa modulazione della materia, captando la luce con un tocco sempre più agile. Negli stessi anni Manzù realizza soggetti simili anche in bronzo e marmo: le somiglianze negli esiti fanno apparire questi esperimenti come vere e proprie sfide tecnico-espressive. Il prezioso gruppo di “maschere” in cera, come l’artista le definì, viene presentato da Carlo Carrà nella personale dedicata all’artista nel 1937 presso la Galleria romana La Cometa.

Musi vaticani

http://www.museivaticani.va/content/museivaticani/it/collezioni/musei/collezione-d_arte-contemporanea/sala-6–scultura-italiana-anni-20–50/giacomo-manzu–maschera-bianca.html



Categorie:S20- Costruire le maschere - Building the Masks

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: