Antonio De Lisa (Adel)- L’odore della guerra / The smell of war (Art Exhibition)



Web Site: https://adel.camp/
Contact: asidelful@gmail.com



Lamento per il genocidio amazzonico / Complaint about the Amazonian genocide

Year: 2020
Title: Lamento per il genocidio amazzonico / Complaint about the Amazonian genocide
Technique: Olio su tela / Oil on canvas
Size: cm 80×120
Author: Antonio De Lisa (Adel)- Italy


American Riots

Year: 2020
Title. American Riots
Technique: Olio e acrilico su tela / Oil and acrylic on canvas
Size. cm 100×150
Author: Antonio De Lisa


Antirazzismo sempre / Always anti-racism

Year: 2020
Title: Antirazzismo sempre / Always anti-racism
Technique: Oilio su tela / Oil on canvas
Size: cm 70×120
Author: Antonio De Lisa (Adel)- Italy


Power kills

Year: 2020
Title: Power kills
Technique: Polymaterial Art (Acrylic on hardboard panels)
Author: Antonio De Lisa (Adel) – Italy


Every Government’s Dream

Year: 2020
Title: Every Government’s Dream
Technique: Polymaterial Art (Acrylic on hardboard panels and wooden elements)
Author: Antonio De Lisa (Adel) – Italy


Block down

Year: 2020
Title: Blockdown
Technique: Polymaterial Art
Author: Antonio De Lisa (Adel) – Italy


I can’t breathe

Year: 2020
Title: I can’t breathe
Technique: Plywood panel with wooden elements painted with acrylics
Author: Antonio De Lisa (Adel) – Italy


Disorder

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è red-shift.jpg

Year: 2020
Title: “Disorder”
Size: 80 x 80 cm
Technique: Polymaterial Art
Author: Antonio De Lisa (Adel) – Italy


Hong Kong Calling


Il massacro dei Curdi / Kurdish Massacre

Title: Il massacro dei Curdi / Kurdish Massacre
Technique: olio su tela / Oil on canvas
Size: 100×90 cm / 39×35″.
Author: Antonio De Lisa (Adel) – (Italy) 2019

Antonio De Lisa (Adel) Il massacro dei Curdi / Kurdish Massacre

Mi ha colpito molto il commento di un’amante dell’arte (che non è nemmeno mia amica di Fb), paragonando questo quadro, “in qualche modo” (sue parole), allo stile di Chagall. A me il pittore di origine russa è sempre piaciuto moltissimo, non credo di meritare tale onore. Forse c’è un elemento che ha colpito l’autrice di quel commento: il fatto di fare vedere la scena della guerra con gli occhi della bambina in primo piano, rendendo così la prospettiva surreale (il carro armato che incombe) ed evocativa (l’incendio dell’albero). Anche il fatto che il busto della bambina sia robusto come il tronco dell’albero (il popolo che resiste) può aver giocato un suo ruolo.


Sud America – Distruzione di un continente / South America – Destruction of a continent

Title: Sud America – Distruzione di un continente / South America – Destruction of a continent
Technique: Mixed media
Size: 100×70 cm.
Author: Antonio De Lisa (Adel) – (Italy) 2019

L’ America Latina ha seppellito i sogni e si è risvegliata con gli incubi. Il quadro con il simulacro di Che Guevara con la maschera mortuaria vuole dire questo. Un lettore l’ha definito “spooky”, :spaventoso”. Ma come si può definire altrimenti l’orrore, specie per quello che sta succedendo in Cile?


Fuoco in Sud America / Fire in South America

Title: Ciò che resta dell’azione / What remains of the Action
Technique: Mixed Media
Size: 70×100 cm.
Author: Antonio De Lisa (Adel) – (Italy) 1992


Che sia maledetta la Ragion di StatoVorrei fare una lunga riflessione sul perché i regimi dei grandi paesi della terra siano diventati così dispotici e in molti casi dittatoriali. La sto rimuginando da tempo. Quello che si può dire in sintesi lo riassumo in una formula: il trionfo della Ragion di Stato su una base identitaria e neo-razziale. E’ un processo lungo e che dura da tempo, ora però assume connotati paranoici e violenti. Trump ne offre l’esempio i giorni pari, la Cina quelli dispari. Ho un particolare apprezzamento per le culture di quei paesi, dove sono stato più volte e vedo con rammarico la china pericolosa che stanno prendendo: Trump nei confronti delle minoranze etniche (neri e latinos), la Cina nei confronti di Hong Kong. La Ragion di stato si nutre di Pensiero unico, insofferente di qualsiasi critica e incapace di mediazione e spesso sfocia nella violenza, che si tratti di una democrazia o di un autocrazia.

Ragion di Stato e Vicino e medio Oriente Lo scontro fra Cina e Stati Uniti prefigura una nuova Guerra fredda ed è uno scontro fra titani. Titani in tono molto minore ma ancora più esasperati sono i nuovi dominatori del vicino e medio Oriente.. Questi personaggi vorrebbero ridisegnare la cartina geografica sulla base della situazione precedente alla Prima guerra mondiale. Il più attivo è il nuovo sultano, Erdogan, che vorrebbe restaurare l’impero ottomano, perciò è così attivo in Libia e Nordafrica.. Le notizie che provengono dalla Turchia dal punto di vista dei diritti umani sono allarmanti. Erdogan sta facendo terra bruciata del tessuto repubblicano che ha sorretto la nascita della nuova Turchia, riportando la società a un integralismo musulmano che quel paese ha conosciuto solo in passato.

Ragion di Stato e IsraeleMi dispiace dire queste cose su un paese che ho molto apprezzato nel corso di un mio viaggio e di cui amo la cultura (soprattutto quella esoterica), ma il comportamento di Israele in questo momento storico assume i connotati della prevaricazione nei confronti dei palestinesi. Il mondo arabo ha commesso molti errori durante molte guerre, tutte regolarmente perse. Ma la Ragion di Stato in Israele sta assumendo i connotati della dominazione etnica. Si tratta di un processo che sta affossando ogni speranza di pacifica convivenza, che pure sembrava possibile fino a qualche anno fa. Oggi Israele si sente appoggiato più che mai da Trump e sembra voler porre una pietra sul processo di pace.

La crisi irreversibile del mondo musulmano

La globalizzazione ha prodotto vincitori e vinti. Tra i vinti bisogna porre l’intero mondo musulmano, incapace di uscire da una logica di contrapposizione tra mondo sunnita e mondo sciita (Arabia Saudita e Iran), tra laicismo militaresco (l’Egitto di Al-Sisi) e Fratelli musulmani. E’ un buco nero sempre più profondo, aggravato dal Covid, che in Iran per esempio ha provocato un disastro sanitario senza precedenti. La guerra di Siria è il Moloch che sovrasta quel mondo. Guerra e morte nei sono i protagonisti. Anche i paesi che sembravano immuni, come il Libano, stanno affogando.




Categorie:C11- [L'ODORE DELLA GUERRA - THE SMELL OF WAR (Collection for an Art Exhibition)]

2 replies

Trackbacks

  1. Antonio De Lisa (Adel)- Catalogo dei quadri in vendita / Catalog of paintings for sale – ANTONIO DE LISA- PITTURA, TECNICHE MISTE E DISEGNI / PAINTINGS, MIXED MEDIA AND DRAWINGS
  2. Antonio De Lisa (Adel)- Catalogo ragionato / Reasoned Catalog – – ANTONIO DE LISA (ADEL) – PITTURA, GRAFICA, SCULTURA / PAINTING, GRAPHICS, SCULPTURE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: